6 – ARANCIONE CUPRAMONTANA

Arancione,
Cupramontana è una città arancione – la notte.
Sono arrivata qui verso le 9 e mezza dopo essere stata a trovare Simone Massi, ho fatto il giro del centro e sono entrata in una pizzeria (l’unica trovata) e, nonostante fossi da sola, mi hanno cacciata dicendo che avevano un tempo di attesa di almeno un’ora, ..in più i tavoli erano tutti occupati.
Ora, io non so se ho un aspetto che rispecchia la mia stanchezza tanto da farmi apparire una vagabonda errante, ma a me pareva avessero molti tavoli vuoti. In ogni caso ste cose mi divertono e proseguo il giro del centro continuando nella mia ricerca alimentare. Nulla, tranne una tavolata sul marciapiede di almeno 50persone. Alcune con fiori in testa apparentemente hawaaiane, altre con lineamenti dell’Est Europa, altri cinesi. Ridevano e si tiravano acqua dietro.

..Cupramontana mi sembra una città surreale, penso, mentre mi dedico a un gelato.
Sono arrivata qui due giorni fa, accolta nell’agriturismo La Distesa da Corrado e Valeria, i proprietari, e alcuni loro amici. Mi sono aggregata alla grigliata serale che stavano allestendo conoscendo un sacco di persone interessanti che mi hanno fatto riflettere indirettamente sulle domande che ruotano attorno a questo documentario. Era da giorni che ci giravo intorno, ma in quel momento mi è parso chiaro il fatto come non sia sufficiente un’analisi sugli autori, ma che sia necessario allargare il campo. Comunque in fondo ho sempre saputo di essere all’inizio di una lunga indispensabile (per lo meno per me) ricerca. Comunque una cosa per volta. Le cose si srotoleranno da sole a tempo debito.

L’agriturismo La Distesa è un’oasi di pace dove si produce ottimo vino e dove tutti gli anni si svolge Musica Distesa, un festival che nei dintorni conoscono tutti. Valeria e Corrado mi dicono che cercano di creare rete con tante altre piccole realtà, partendo dalla cultura della terra, dalla musica, perchè ci sono moltissimi modi di fare cultura. Il festival c’è da diversi anni e si svolge a giugno, anche se piacerebbe loro diventasse un evento che non si svolge solo in un momento stabilito di ogni anno.

Sono arrivata qui tramite Ivo, un amico che dall’Abruzzo è sempre informato su tutto ciò che avviene in Italia, a volte in maniera addirittura misteriosa e che mi ha messo in contatto questi suoi amici. Ivo è sempre una certezza.

Oggi mi trovo in Toscana, dove ieri e stanotte ho dormito nel monastero di Bose.

Qui il monastero, al momento della campana della sveglia, ore 5.30
-racconti a breve

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...